SIBRIC - Il forum

Forum di discussione e confronto su comportamenti autolesionistici e autodistruttivi


Non sei connesso Connettiti o registrati

Come tutto ebbe inizio

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso  Messaggio [Pagina 1 di 1]

1 Come tutto ebbe inizio il Mer Set 28, 2011 11:47 pm

Vorrei condividere anche con altri utenti quello che ho già fatto con le ragazze del mio gruppo, perciò voglio raccontare qualcosina di me..

"Ho compiuto 25 anni ad aprile, il mio segno zodiacale toro, infatti sono testarda, paziente e riservata. Ho avuto un'infanzia felice con un mamma disposta a dedicare tutto il suo tempo libero ai miei divertimenti e un papà che non parlava molto, ma sempre pronto ad aiutarmi e ad accompagnarmi ovunque io desiderassi. Non ho fratelli e questo mi dispiace perchè avrei voluto avere in casa una compagnia della mia età con cui parlare e confrontarmi.
Non so esattamente cosa mi successe a 12 anni quando iniziai a praticare l'autolesionismo, ricordo di un compito in classe andato male ma con sincerità penso che ci sia stato dell'altro, qualche evento che forse ho voluto deliberatamente cancellare. In tutti questi anni ho esperimentato diversi modi per procurarmi delle lesioni: tagli con forbici e coltelli, bruciature con oggetti metallici roventi, pugni contro le pareti e spesso mi colpisco la testa o altre parti del corpo. Posso infliggermi del dolore un giorno e poi niente per mesi oppure trascorrere intere settimane in cui ogni giornata è dedicata ad una nuova ferita. Uso l'autolesionismo perchè ci sono dei momenti in cui perdo il controllo della situazione ed è l'unico modo che trovo per rilassarmi; di solito si tratta di situazioni che credo di non essere in grado di affrontare sia positive sia negative.
Ho trovato il coraggio di parlarne con i miei genitori da un anno e non è stato semplice; la paura di non essere capita e la consapevolezza di provocare a loro del dolore. Questo è stato il primo passo.
Navigando in rete ho trovato un sito Sibric che offriva supporto ai giovani autolesionisti con documenti, consigli di lettura, chat, un forum e colloqui di gruppo; senza pensarci troppo ho provato a contattarli. In poco tempo ho ricevuto una risposta ed ho avuto il mio primo incontro in chat con un esperto che mi ha inserito in un gruppo formato da altre ragazze con le stesse problematiche in cui, una volta alla settimana per un'ora e mezza, siamo stati coordinati da Cinzia (la nostra psicologa) e abbiamo discusso non solo del nostro problema ma anche dei nostri progetti futuri, di musica, università, libri, etc. Questo è stato il secondo passo.
Gli incontri sono ormai giunti al termine e so già che tutte le ragazze mi mancheranno molto; grazie a loro ho capito di non essere sola perchè mi hanno ascoltato e supportato. Questa esperienza mi ha spinto a concentrarmi di più sugli aspetti positivi della vita e a rivalutare le mie qualità.
Non sò cosa accadrà nei prossimi mesi, vorrei solo iniziare l'autunno con un po' di serenità e da lì ripartire di nuovo."

Vedi il profilo dell'utente

2 Re: Come tutto ebbe inizio il Gio Set 29, 2011 4:31 pm

daisy posso chiederti come hanno reagito i tuoi?

Vedi il profilo dell'utente

3 Re: Come tutto ebbe inizio il Ven Set 30, 2011 12:01 am

Con mia mamma è stato più semplice aprirsi per varie ragioni (è una donna, c'è confidenza, è più una mamma-amica) però quando gli ho confessato il tutto ha reagito così: si chiedeva dove LEI avesse sbagliato; non riusciva a capire come fosse possibile che non se ne fosse accorta in tutti questi anni con la macabra scoperta che in realtà non mi conosceva molto; temeva che potessi arrivare al suicidio.
L'ho detto anche a mio padre a un mese di distanza (io avrei voluto aspettare ancora un pochino ma capivo anche mia mamma che mi diceva che non se la sentiva di essere l'unica a tenersi dentro questo segreto), il mio rapporto con lui è di profondo rispetto e stima ma nel corso degli ci siamo un po' allontanati...lui ha reagito così: subito mi ha detto "ah sei proprio furba ad esserti ridotta così"; poi si è subito documentato sull'autolesionismo e ha capito che siamo in tanti e in un certo senso si è tranquillizato

Loro non possono fare molto per aiutarmi perchè capisco che devo essere io in principio a trattenermi e guardare anche in altre direzioni. Capita che qualche volta ne parli con loro ma non è nel dialogo che sono stata meglio ma nella consapevolezza che il mio non era più un segreto ora che lo condividevo e quindi, in automatico, l'ho vista come una cosa "meno brutta".
Non pretendo che loro capiscano appieno, anzi probabilmente non potranno mai, ma non sono scappati e questo mi ha dato forza.

Vedi il profilo dell'utente

4 Re: Come tutto ebbe inizio il Ven Ott 21, 2011 12:17 am

dai, non l'hanno presa tanto male...dopotutto c'è da aspettarsela la reazione non proprio positiva.
hai avuto tanto coraggio però! sei stata determinata..

Vedi il profilo dell'utente

5 Re: Come tutto ebbe inizio il Ven Ott 21, 2011 11:08 am

Io non ce la potrei mai fare a confessarglielo...li farei stare troppo male! Sad

Vedi il profilo dell'utente

6 Re: Come tutto ebbe inizio il Ven Ott 21, 2011 2:58 pm

nemmeno io ce la farei. mi verrebbe l'ansia solo pensando che tenterebbero di nascondere ogni oggetto tagliente, e a metterlo sottochiave....insomma, ansia No
poi, a parte me, farei stare male mia madre....e non vorrei MAI che mie sorelle venissero influenzate da questo fatto, prendendo esempio da me. non lo sopporterei.

Vedi il profilo dell'utente

7 Re: Come tutto ebbe inizio il Mer Lug 18, 2012 1:47 pm

Ciao daisy,
mi sono appena iscritta,,mi chiamo Nahal e mi fa piacere di aver letto la tua storia : mi ha sorpreso davvero la tua determinazione di svelare il tuo Segreto ai tuoi genitori ...
Ho 18 anni da pochi mesi, anch' io sono nata in Aprile ma sono un Ariete e diciamo che ho smesso quel atto da circa due mesi per cui ho, interrotto la psicoterapia dopo le Ricadute che ci son state e dopo aver capito che è ciò che vorrei eppure, è difficile più di quanto imaginassi il Periodo in cui Vorresti smettere :[i]Talvolta il periodo di Gurigione è lungo o più quanto il tempo in cui si è caduti in una dipendenza.Ho incominciato questo atto a 15 anni e mezzo.
Posso farti una domanda visto che più o meno siamo allo stesso livello, da quel che ho capito .

Tu vuoi guarire davvero immagino, a che livello sei ?
Ce la stai facendo ?

Nahal Cavalier

Vedi il profilo dell'utente

8 brava .... il Ven Ott 12, 2012 2:22 pm

cavolo hai avuto tanto coraggio...io non riuscirei a dirlo a mio padre, non capirebbe... però sono riuscita a condividere questo segreto con il mio ragazzo ...che fortunatamente non è scappato. Smile

Vedi il profilo dell'utente

9 Re: Come tutto ebbe inizio il Ven Ott 12, 2012 8:05 pm

trylly ha scritto:cavolo hai avuto tanto coraggio...io non riuscirei a dirlo a mio padre, non capirebbe... però sono riuscita a condividere questo segreto con il mio ragazzo ...che fortunatamente non è scappato. Smile


Ciao,

beh, dirlo al tuo ragazzo è già qualche cosa e ancor meglio che egli non sia scappato, significa ke almeno ascolta ...

Forse ci conosciamo trilly 1989 ...

Nahal C.

Vedi il profilo dell'utente

Contenuto sponsorizzato


Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto  Messaggio [Pagina 1 di 1]

Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum